fbpx

Si chiude a Genova la II edizione del Silver Economy Forum

È un grande piacere, per me, accingermi a tirare le fila della seconda edizione del Silver Economy Forum, tenutasi a Genova dal 13 al 15 giugno scorsi.

Quando, ormai un paio di anni fa, il progetto, fortemente voluto dall’Assessore Giancarlo Vinacci, ha preso piede, sapevamo di avere davanti buone probabilità di successo, ma nulla ci aveva preparato alla grande adesione che abbiamo raccolto.

Come ha ricordato il Presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini durante i saluti istituzionali in apertura, quest’anno il Silver Economy Forum – forte dell’esperienza della prima edizione – ha raccolto l’adesione di tutti gli attori sulla scena ligure. In sala, ne ha dato testimonianza “visiva” il grande pannello posto sul palco, con l’indicazione di tutti i patrocini raccolti: se a livello nazionale e oltre hanno aderito la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la Commissione Europea, Assoprevidenza, IIT, Aiop, Uneba, sul territorio l’evento, promosso dal Comune di Genova e dall’Associazione Genova Smart City, ha raccolto il sostegno di Regione Liguria, Liguria Digitale, Alisa, Confindustria, Università degli Studi di Genova, Camera di Commercio, Confcommercio, Federfarma, Anaste, Unitre, Ordine dei Medici.

Un successo corale che mi piace condividere con tutti gli amici che hanno partecipato. Ma ecco un resoconto puntale della manifestazione.

Nella magnifica Sala delle Grida di Palazzo della Borsa, si sono alternati oltre 60 relatori per 7 sessioni tematiche, con il coinvolgimento di circa 2000 persone tra il pubblico e il raggiungimento di oltre 5.000 utenti che hanno condiviso queste intense giornate.

Filo conduttore della manifestazione, il futuro di un’economia che tocca molteplici settori e il cui valore oggi in Italia è stimato intorno a 620 miliardi di euro in termini di prodotto interno lordo.

Grandi novità per quanto riguarda il campo della tecnologia e dell’innovazione. Movendo Technology ha presentato qui in anteprima nazionale il Silver Index, un test basato su un algoritmo che sintetizza e migliora le scale cliniche e robotiche in uso, consentendo di avere una valutazione oggettiva e personalizzata sul rischio di caduta.

Non sono mancate le startup, a testimonianza dello sviluppo di nuove professioni e servizi che nascono dalla silver economy. Tra queste Teseo, con il suo nuovo sistema innovativo Kibi che, attraverso uno smartwatch, intercetta negli anziani i gesti significativi che riguardano movimento, riposo, alimentazione e igiene personale per mandare alert a familiari e caregiver nel caso di anomalie riscontrate.

La startup Humana Vox invece ha sviluppato una piattaforma digitale per l’assistenza sanitaria territoriale, basata sull’intelligenza artificiale, in grado di interagire con wereable, dispositivi biomedicali e con il Fascicolo Sanitario Elettronico. Alle persone con problemi di salute e ai caregiver Humana Vox offre una cartella digitale sempre accessibile e aggiornata, in grado di agevolare il monitoraggio continuo dello stato di salute.

Sempre in ambito startup, l’Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Genova Giancarlo Vinacci ha presentato i vincitori della “call for ideas” del Comune rivolta alle idee innovative sulla silver economy: si tratta di Teseo, Let Your Boat (che sviluppa una nuova formula di ricettività turistica) e Acoesis (che ha lanciato l’innovativo occhiale Glass Sense che mette a fuoco la voce).

Alcuni annunci anche per quanto riguarda l’evoluzione delle senior living. Il modello a cui si guarda è quello di una nuova concezione di residenza per anziani. Si va sempre di più verso un’idea di struttura che si distacchi completamente dai concetti di case di cura tradizionali, avvicinandosi invece a quella di un vero e proprio silver village aperto e confortevole anche per i visitatori. Proprio in occasione del Forum, Assolombarda ha annunciato la costituzione del Silver Economy Network, la prima rete d’imprese dedicata alle aziende che si rivolgono a un target “senior”, appunto.

Tra i temi affrontati anche il sistema pensionistico e quello assicurativo. La professoressa Elsa Fornero durante il Forum ha definito le pensioni “un contratto tra generazioni”, intendendo che il prolungamento della vita lavorativa degli anziani e l’occupazione giovanile sono fenomeni complementari.

Appuntamento conclusivo della tre giorni, il sabato mattina, tutto dedicato al grande pubblico, con il primo incontro della community dei lettori di Altraeta.it, testata online dedicata ai senior di oggi, da me fondata e diretta. Oggetto dell’incontro, la bellezza e il benessere dopo i cinquant’anni. Si è parlato soprattutto di prevenzione, di corretta alimentazione, dell’importanza dell’attività fisica e della cura della propria postura, ma anche di come tenere allenata la mente grazie alla mindfulness e alla creatività.
Si è trattato del primo dei tanti appuntamenti che si organizzeremo nei prossimi mesi in tutte le città italiane, per discutere insieme al pubblico senior di viaggi, bellezza e benessere, cultura e passioni da condividere durante la seconda giovinezza.

Un’edizione, insomma, ricca di contenuti, di partnership e di novità. L’appuntamento con la terza edizione del Silver Economy Forum è per la primavera 2020. Continuate a seguire www.altraeta.it, media partner ufficiale del Forum, per tutti gli aggiornamenti. Ci aspettano traguardi ancora più importanti e significativi!
Daniela Boccadoro Ameri

Nome*

e-mail*

Messaggio

Do il consenso all'utilizzo dei miei dati per la richiesta di informazioni (Leggi l'informativa completa)

Voglio iscrivermi alla newsletter Ameri

All rights reserved Ameri. Digital PR & Crisis Communication