fbpx

Clubhouse, il nuovo social che “spopola” online

clubhouse

Clubhouse: Nuovo fenomeno social

In parte radio social, in parte per conference call, con molte affinità rispetto ad Houseparty, Clubhouse è un’app di social network basata su chat audio.

Infatti, gli utenti possono ascoltare – e partecipare a – conversazioni, interviste e discussioni tra persone interessate a svariati argomenti…

Insomma, è un po’ come ascoltare podcast, ma live e con un certo livello di esclusività.

A Clubhouse infatti si accede solo su invito. Non basta scaricare la app e creare un account, è necessario ricevere un invito da un membro già attivo della community.

In seguito, una volta invitato, puoi selezionare argomenti di interesse, come hi-tech, libri, salute, business. Più informazioni dai alla app riguardo i tuoi interessi, più la app ti suggerirà stanze tematiche e persone da seguire.

Le stanze sono vere e proprie conference call, con alcune persone che parlano mentre la maggior parte ascolta. E, proprio come accade per una telefonata, una volta che la conversazione è finita, la stanza viene chiusa e le chat audio non vengono conservate. In ogni caso, ciò non impedisce agli utenti di registrare le conversazioni live. Un utente youtube, ad esempio, ha trasmesso in streaming la “conversation room” avviata da Elon Musk.

Come procurarsi un invito?

Per accedere a Clubhouse è necessario che un utente già attivo mandi un invito tramite la propria app. Con l’invito, l’utente riceve un link via sms che indirizza alla pagina di accesso nell’app di Clubhouse.

Tuttavia, gli utenti di Clubhouse non possono invitare chiunque. Gli utenti attivi hanno inizialmente a disposizione solo due inviti. Ancora in fase beta, la app è disponibile solo per dispositivi iOs.

Clubhouse, che a maggio scorso contava 1500 utenti e oggi ha raggiunto quota 2 milioni, è stata valutata 1 miliardo di dollari ed è considerata un unicorno nel panorama delle startup nate in Silicon Valley, al pari di AirBnb, Uber e SpaceX.

_______________________________________________________

Aggiornamento 25/05/21

_______________________________________________________

Che fine ha fatto Clubhouse?

Dopo esser stata l’applicazione rivelazione di quest’anno gli ultimi dati a disposizione sembrano dimostrare che l’app stia subendo un netto rallentamento nei download, con un crollo pari a circa il 70% nel mese di aprile rispetto al mese precedente, attestandosi ad oggi stabilmente intorno ai 15.000 download giornalieri.

Parallelamente, a seguito del boom di download della piattaforma audio i grandi Big dei social non si sono fatti trovare impreparati cercando di implementare le funzioni di Clubhouse anche nei loro ecosistemi:

  • Twitter ha inaugurato Spaces, luoghi virtuali in cui è possibile chiacchierare con i propri follower.
  • Telegram ha lanciato le Audio Rooms nei gruppi.
  • Facebook ha annunciato che darà presto vita ad un proprio spazio dedicato all’audio.

E così, per non limitarsi alla nomea di “social di nicchia”, ecco la novità di Clubhouse…

Clubhouse sbarca su Android!

Dopo aver fatto impazzire tutti gli utenti della mela, il social è finalmente sbarcato sui device Android, il sistema operativo mobile più utilizzato al mondo. Tuttavia, come in passato l’iscrizione non sarà aperta a tutti ma bensì sarà necessario procurarsi l’invito da parte di un utente presente nella piattaforma, che avrà a sua volta due inviti a disposizione.

(c.f. e d.o.)

Per ricevere altre notizie iscriviti alla nostra newsletter mensile!

All rights reserved Ameri. Digital PR & Crisis Communication